Come tutelare la propria privacy anche in estate

Le vacanze sono oramai dietro l’angolo e anche se non saremo in ufficio per qualche giorno, vogliamo comunque ricordare ai nostri lettori che tutelare la propria privacy è fondamentale in qualsiasi momento.

L’autorità Garante, nelle ultime settimane, ha dedicato una rubrica proprio a questa tematica raccontando ai suoi lettori non solo a cosa prestare attenzione per tutelare i propri dati, ma anche alcune accortezze da seguire per prevenire situazioni illecite.

Abbiamo pensato perciò di riassumere i punti salienti citati dal Garante, per fornire indicazioni utili legate all’utilizzo di social network, pubblicazione di contenuti online e protezione di apparecchi elettronici anche quando si è in vacanza.

Social mania

Foto

È sempre bello immortalare un momento e condividerlo con i propri amici virtuali e non, bisogna però ricordare che non è nell’interesse di tutti apparire online e far sapere dove e con chi si trovano durante le vacanze. Per questo motivo è bene, prima di pubblicare foto in cui compaiano altre persone, accettarsi che queste siano d’accordo, in particolare se vengono utilizzati i tag sui social. 

Molti sono abituati a condividere sui social le foto dei propri figli, tuttavia bisogna essere consapevoli che le immagini dei minori pubblicate online possono finire anche nelle mani di malintenzionati; è sempre meglio evitare di pubblicare questi contenuti.

Contenuti molto personali

Postando sui social contenuti relativi alle proprie vacanze si potrebbe far sapere che la propria casa è vuota e non è mai saggio condividere questo tipo di informazioni perché potrebbero attirare l’attenzione di malintenzionati.  Inoltre, ricordiamo di non pubblicare sui social network informazioni molto personali come l’indirizzo di casa, le foto della propria abitazione dall’interno o dall’esterno.

Impostazioni privacy

Se ci troviamo di fronte ad annunci che contengono messaggi di offerte riguardo viaggi e richiedono di cliccare su link dove vengono richiesti dati personali o bancari, prestiamo molta attenzione: potrebbero nascondersi delle minacce dietro essi. Prediligere l’utilizzo di carte prepagate o sistemi di pagamento che permettano di evitare la condivisione del proprio conto bancario è sicuramente una tutela fondamentare per chi è solito fare acquisti online. Altro consiglio utile è quello di impostare dei sistemi di alert che inviino notifiche al momento di una transazione.

Download sospetti

Attenzione all’occasione

Se ci troviamo di fronte ad annunci che contengono messaggi di offerte riguardo viaggi e richiedono di cliccare su un link dove vengono richiesti dati personali o bancari, prestiamo molta attenzione: potrebbero nascondersi delle minacce dietro essi. Prediligere l’utilizzo di carte prepagate o sistemi di pagamento che permettano di evitare la condivisione del proprio conto bancario è sicuramente una tutela fondamentare per chi è solito fare acquisti online. Altro consiglio utile è quello di impostare dei sistemi di alert che inviino notifiche al momento di una transazione.

App sospette

Anche app, film o immagini possono essere pericolosi: ciò che si scarica sui propri dispositivi elettronici potrebbe contenere virus, malware o altro ancora; per questo motivo è consigliabile scaricare app da market ufficiali e leggerne descrizioni e recensioni degli utenti prima di effettuare il download.

Inoltre, per evitare di scaricare applicazioni poco affidabili ricordiamo di non lasciare accesso libero ai propri smartphone ai minori.  

Phishing sempre in agguato

In vacanza l’utilizzo dello smartphone aumenta, scambiandosi molti più contenuti nelle chat di gruppo i rischi di imbattersi in messaggi o link contenenti virus o tentativi di phishing sono più alti. Attenzione a messaggi che richiedono di collegarsi a link sospetti o di scaricare file sui propri dispositivi

Dispositivi smart

Se in casa vostra ci sono sistemi domotici bisogna sempre tenere presente che questi dispositivi possono essere esposti ad attacchi informatici e malware. È bene perciò assicurarsi che i dispositivi siano protetti da password sicure e costantemente aggiornati per garantire una protezione maggiore.

Un’altra alternativa è quella di spegnere o disconnettere i dispositivi smart che non è necessario restino attivi durante il periodo di ferie, oppure impostare sistemi di alert per controllare da remoto il corretto funzionamento di tali apparecchi.

Abbiamo elencato solo alcune delle accortezze che bisognerebbe avere anche in vacanza; con pochi e semplici accorgimenti riusciamo non solo a tutelare la nostra privacy ma anche a prevenire eventuali situazioni spiacevoli.